ENRICO MINIO | Pagine di storia

ENRICO MINIO | Pagine di storia

7 Maggio 2019 Archivio Storico 0

 

Enrico Minio (Civita Castellana, 4 maggio 1906 – Roma, 21 febbraio 1973) è stato un politico e partigiano italiano, eletto più volte deputato e senatore.
Minio aderì al PCI a soli 16 anni, prendendo attivamente parte al movimento antifascista. Venne arrestato nel 1928, e fu condannato a scontare sette anni di reclusione. Dopo la scarcerazione fu arrestato nuovamente (1936) e venne recluso nelle carceri di Roma (a Regina Coeli fu compagno di cella con Antonio Pesenti), a Castelfranco Emilia e a Civitavecchia.
Fu liberato definitivamente il 25 luglio 1943, e ben presto fu tra i principali organizzatori del movimento partigiano laziale. Dopo la Liberazione fu eletto alla Consulta Nazionale e successivamente all’Assemblea Costituente e per più Legislature al Senato ed alla Camera. Fu inoltre sindaco di Civita Castellana.
Morì togliendosi la vita soffocandosi con un sacchetto di plastica nel 1973 all’età di 66 anni presso il suo ufficio a Palazzo Giustiniani.

PAGINE DI STORIA

 

Seguici e resta aggiornato: